PRIMO MAGGIO 2020 – annunciato il cast della 30ª edizione del concertone

/, News/PRIMO MAGGIO 2020 – annunciato il cast della 30ª edizione del concertone

PRIMO MAGGIO 2020 – annunciato il cast della 30ª edizione del concertone

Duramente colpito dall’emergenza sanitaria in atto, il mondo degli eventi dal vivo si sta muovendo per non privare milioni di persone della magia live, organizzando, dove possibile, una pronta risposta concernente ai nuovi mezzi di comunicazione dello streaming e dei social, come già successo per gli spettacolari concerti OneWorldTogetheratHome e #MusicaCheUnisce.

Sono tantissime le iniziative che, da più di un mese, stanno circolando in rete ed in tv per permettere ad italiani e non di godere della bellezza di musica, cinema, teatro e arte, tra cui anche l’edizione straordinaria del concertone del Primo Maggio, di cui, quest’anno, ricorrerà il trentesimo anniversario dalla fondazione. Lungi dal volerlo equiparare all’appuntamento in piazza San Giovanni (RM), il direttore artistico Massimo Bonelli di iCompany ne ha annunciato la forma che, per ovvi motivi, non potrà essere quella di un concerto tradizionale, nella speranza, però, di poter celebrare il trentennale della manifestazione sul palcoscenico capitolino il prossimo anno. Annunciata questa mattina, la line up dell’evento in onda su RAI 3 dalle ore 20,00 comprende artisti del calibro di Vasco Rossi, Zucchero, Francesco Gabbani, Irene Grandi, i fratelli Bennato e tanti altri[1], tutti rigorosamente “riuniti” per partecipare – chi in diretta e chi con contenuti registrati presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium della Conciliazione – allo storica kermesse e porre l’accento, oltre che sulle classiche tematiche della festa del lavoro, anche sulla necessità di continuare a restare a casa, assicurando la possibilità di restare uniti anche se distanti. In diretta TV dal Teatro delle Vittorie di Roma, l’evento sarà trasmesso in contemporanea, avvalendosi della conduzione di Gino Castaldo ed Ema Stokholma, anche su Radio 2, preannunciando il rispetto delle basi fondanti e anche l’omologazione ad un nuovo format su cui, d’altra parte, l’organizzazione ha puntato tutto concentrandosi sull’aspetto audio-video per differenziarlo dalle esperienze di musica casalinga che hanno rallegrato l’isolamento forzato di questo periodo.


[1] cfr Official Site

By | 2020-05-05T01:10:19+02:00 Aprile 27th, 2020|Musica, News|0 Comments

About the Author:

FlashivE