SHALLOW – un immenso successo discografico e commerciale

///SHALLOW – un immenso successo discografico e commerciale

SHALLOW – un immenso successo discografico e commerciale

Pubblicato il 28 Settembre 2018 come primo estratto della colonna sonora del film A star is born, il brano ha ottenuto un vasto successo su scala mondiale, diventando il più premiato della storia della musica con un Golden Globe, un Premio Oscar e due Grammy Award. Scritta da Lady Gaga e Mark Ronson, la suggestiva canzone viene interpretata da Lady Gaga e Bradley Cooper, insieme nel vestire i panni dei protagonisti del film e uniti sul palco nel conferirvi un valore aggiunto attraverso una spettacolare performance live sulle note di Shallow, presentato proprio in occasione della prima mondiale del lungometraggio alla Mostra del Cinema di Venezia.

Risultato l’ottavo singolo più venduto al mondo del 2019[1], il pezzo spicca per il connubio di armonie caute e prese di posizione più marcate, strutturazione identificata dall’introduzione su un tratteggio più lieve da parte di Cooper e della stessa Gaga, in simbiosi con le tonalità decise e impetuose interpretate dalla cantautrice nella seconda parte. Aprendosi con una melodia soffice, la canzone ci porta, volendosi porre come affresco di un’intensa storia d’amore, direttamente verso una vera e propria esplosione di tutta l’arte carismatica, coinvolgente ed esecutiva dell’autrice, ad immagine dello sbocciare di una certa intensità nei confronti del co-interprete. Strutturato sull’alternanza di particolari aspirazioni ultra-sensoriali, il brano, venuto fuori dalla produzione di Lady Gaga/Benjamin Rice e dal mastering di Randy Merrill con missaggio di Tom Elmhirst/Brandon Bost[2], costituisce un punto clou della discografia dell’artista newyorkese, la quale, collaborando con Ronson, Andrew Wyatt e Anthony Rossomando per i testi e le musiche, ha piazzato il singolo nelle classifiche di tutto il Mondo e in vetta alla Billboard Hot 100[3], alla Digital Songs[4] e alla Dance Club Chart[5]. Avvalorata da un’impostazione poli-strumentale, la canzone sposa bene un discorso melodico decantato, come evidente nella relativa scena del film, principalmente in acustico, ponendosi come exploit ricercato e ordinato, fungendo da punto di coesione – a livello melodico – tra le voci dei due interpreti, la chitarra di Lukas Nelson[6], la tastiera di Alberto Bof  e la chitarra steel di Jessie Sienberg, il tutto cadenzato – a livello ritmico – dalla struttura conferitavi dal basso di Corey McCormick e dai ritmi dettati da batteria di Anthony Logerfo e percussioni di Eduardo Tato Nelgar. Accompagnato da un videoclip particolarmente efficace, il risultato raggiunto dal brano potrebbe essere identificato nell’identificazione della ricerca di un contatto, con se stessi e con la propria anima, in cui riconoscersi, nel contesto di una straordinaria storia d’amore, nella profondità del testo e nell’atmosfera che esso crea, nella presenza scenica di Lady Gaga anche soltanto con una voce superlativa, nel supporto di Cooper alle vene melodico-acustiche del pezzo, nel confezionamento del prodotto e soprattutto nell’armonia palpabile tra i due protagonisti sia del prodotto cinematografico che musicale.


[1] cfr Top 10 Global Digital Singles 2019 by International Federation of the Phonographic Industry

[2] cfr WIKIPEDIA

[3] principale classifica musicale dell’industria discografica statunitense, pubblicata settimanalmente dalla rivista specializzata Billboard| basata sulle trasmissioni radio, sullo streaming in rete e sulla vendita dei dischi, insieme alle visualizzazioni del noto sito di video sharing YouTube, con criteri che sono cambiati più volte nel corso dei decenni per adattarsi alle mutazioni del mercato e dell’avanzamento tecnologico.

[4] classifica musicale che segnala i brani musicali che hanno venduto il maggior numero di singoli digitali negli Stati Uniti d’America

[5] Classifica che segnala, sulla base delle playlist dei DJ, le canzoni più popolari nelle discoteche e nei club statunitensi

[6] Artista con cui Lady Gaga ha apportato delle modifiche alla stesura originale del pezzo

By | 2020-04-08T21:36:37+02:00 Aprile 8th, 2020|Musica, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio