RIDERE – l’ultimo singolo dei Pinguini Tattici Nucleari

///RIDERE – l’ultimo singolo dei Pinguini Tattici Nucleari

RIDERE – l’ultimo singolo dei Pinguini Tattici Nucleari

Arrivata dopo il successo ottenuto con il brano sanremese Ringo Starr e in rotazione radiofonica dal 17 Aprile, la canzone in oggetto è una delle tre nuove tracce dell’album Disco d’Oro Fuori dall’Hype Ringo Starr[1] e si presenta come un pop malinconico con cui si intendono celebrare le fattezze più naturali e vere dell’esistenza. Notevole anche il contesto della realizzazione dei relativi strumenti promozionali, affine a definire lo spirito interattivo dei musicisti bergamaschi, i quali hanno chiesto l’aiuto dei fan per la realizzazione del videoclip[2].

Lanciato dopo aver ottenuto la certificazione disco di platino per il brano precedente, presentato due mesi prima sul palco dell’Ariston, l’inedito è uscito in un momento particolarmente difficile per la città d’origine di Zanotti & Co e per l’Italia intera ma, attraverso l’esuberanza a cui ci ha abituato la band, si propone di risollevare gli animi facendo riflettere sulle relazioni i cui ricordi potrebbero suscitare un sorriso. Anche quando giunti all’epilogo, amori e affetti non vanno rinnegati perché sono gli attimi di felicità condivisi che rendono ogni storia fonte di benessere e degna di essere vissuta[3] o conservata nel cuore. Mescolando un linguaggio tenero e l’intraprendenza in stile dance degli exploit melodico-vocali, il brano, contenente un riferimento al singolo Fix You dei Coldplay[4], finisce per desumere come l’epilogo di una storia possa portare al distanziamento totale e alla cancellazione delle emozioni condivise. Estratto dalla versione deluxe dell’album precedentemente pubblicato nel 2019, il pezzo targato Sony Music è disponibile su Deezer, Tidal, Spotify e altre piattaforme di music-stream, proponendo uno scenario intimo e significativo in virtù dell’apertura, in stile indie pop, ad un discorso personale del voler fare tesoro delle esperienze[5].


[1] Riedizione del quarto album in studio del gruppo di Bergamo

[2] cfr Radio Italia

[3] cit Riccardo Zanotti  

[4] cfr WIKIPEDIA

[5] cfr testo della canzone

By | 2020-06-04T18:15:04+02:00 Giugno 3rd, 2020|Musica, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio