INFIRMITAS ET CARITAS – giornata di memoria e riflessione in Capitale

/, Eventi, Report/INFIRMITAS ET CARITAS – giornata di memoria e riflessione in Capitale

INFIRMITAS ET CARITAS – giornata di memoria e riflessione in Capitale

Si è svolto ieri pomeriggio nei pressi della celebre via dello shopping a Roma – precisamente negli spazi della Basilica Santi Ambrogio e Carlo al Corso – l’evento patrocinato da Unesco nel secondo centenario dell’Ordinazione Sacerdotale di A. Rosmini. Strutturato lungo interventi di alto spessore e un allestimento significativo tra musica, reading e recitazione, l’appuntamento del Sabato pomeriggio di quel dì di Via del Corso ha visto la partecipazione di professori e brillanti menti del panorama culturale, attraverso i cui interventi è stato possibile riflettere e meditare.

Introdotto dal Professor Gennaro Colangelo e arrivato a conclusione della prima parte del percorso di formazione diretto dall’attore Emmanuel Casaburi, il significativo momento ha visto alternarsi alla lettura anche coloro che hanno preso parte al Laboratorio teatrale inclusivo, svoltosi, per le attività in presenza, proprio nella Sacrestia della Basilica Santi Ambrogio e Carlo al Corso. Tra i testi presentati, tutti relativi ad una manciata di poesie attinenti alla letteratura spirituale, anche – tra Canti del Paradiso e testi delle Epistole – alcuni del sommo poeta Dante Alighieri, di cui si sono celebrati – esattamente un mese fa – i 700 anni dalla morte. Non è mancato, infatti, uno spazio commemorativo alla persona e all’importanza culturale del padre della lingua italiana che – come ricordato più volte specie in questo periodo celebrativo – ha plasmato, insieme a Boccaccio e Petrarca, la nostra lingua partendo dal volgare fiorentino. Reso ancor più autorevole dalla presenza del Professor Rocco Pezzimenti, intellettuale cattolico di elevata risonanza, la rassegna letteraria tra testi di Clemente Rebora e Karol Wojtyla, tra gli altri, è stata anche un’occasione per incontrare figure rilevanti del mondo accademico e dello spettacolo, arricchendosi degli intermezzi musicali del Maestro Josep Solè Coll, primo organista della Patriarcale Basilica di San Pietro in Vaticano. Scopo dell’evento era quello di meditare attraverso la poesia ma – in realtà – il pomeriggio ha offerto molto di più grazie alle professionalità coinvolte, innanzitutto un valore di condivisone e insegnamento che, in questo periodo, aiuta ad aver fiducia nel futuro.

By | 2021-04-26T20:45:53+02:00 Aprile 25th, 2021|Cultura, Eventi, Report|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio