EURO 2020 IN MUSIC – per la colonna sonora di una nottata di emozione e orgoglio senza fine

/, Musica, Speciali/EURO 2020 IN MUSIC – per la colonna sonora di una nottata di emozione e orgoglio senza fine

EURO 2020 IN MUSIC – per la colonna sonora di una nottata di emozione e orgoglio senza fine

We are the champions e Don’t stop me now dei Queen, …Tu corri! dei Gemelli Diversi e Notti magiche di Gianna Nannini  sono soltanto alcune delle canzoni della colonna sonora che ha accompagnato questa notte, dopo la conquista della coppa degli Europei di calcio da parte della Nazionale italiana. Tutto è accaduto proprio nella serata dell’11 luglio, una data a cui il popolo azzurro e tutti gli italiani sono estremamente affezionati, in quanto fu proprio l’11 luglio 1982, 39 anni fa, che la Nazionale italiana alzava per la terza volta al cielo il trofeo dei Campionati Mondiali, dando quindi un senso di destino che si ripete.

Erano trascorsi 14 anni dall’ultimo trofeo calcistico riportato dagli azzurri, visibilmente appagati non solo per la vittoria ma anche per lo spirito di gruppo creatosi nel club, anche grazie agli insegnamenti morali impartitigli dal coach Roberto Mancini, rivelatosi tanto visionario da portare una vera e propria rivoluzione nel modo di giocare dei grandi campioni che, sin dalla fase a gironi, ci hanno regalato delle notti magiche, facendo sognare un popolo intero e dando un segno di ripartenza. Duramente colpita dall’emergenza sanitaria, l’Italia ma anche l’intera Europa, necessitava di un evento di grande portata per testimoniare la voglia di non arrendersi e ripartire, così come dimostrato dai molteplici eventi collaterali che hanno circoscritto il terreno di gioco. Sono stati organizzati, sempre secondo le regole ed in sicurezza, diversi appuntamenti per riassaporare un po’ di quella libertà portata via, adibendo maxischermi per tutte le città, occasioni di contatto distanziato e sicuro e così via, dando spazio anche all’arte e in particolare alla musica. Proprio in occasione della finale tenutasi a Wembley, l’immenso stadio è stato cosparso delle emozioni degli oltre 60000 presenti, dovute prima di tutto alla possibilità di rivedere da vicino i propri beniamini, ma anche allo spettacolo offerto, tra le voci, i suoni e la performance di musicisti di fama mondiale.

Riguardo alle canzoni sopracitate, selezionate per trascorrere questa notte infinita, i pezzi di Freddie Mercury e compagni, autorevoli esempi di rock tanto raffinato quanto provocatorio nei riff di basso e chitarra, calzano a pennello con l’immagine dell’essere diventati i campioni d’Europa del 2020 e del non volersi fermare, quello del gruppo pop e rap restituisce l’idea della necessità di essere ambiziosi e credere veramente in qualcosa perché questa si realizzi,  mentre quello della cantautrice senese, ricco di valenze simmetriche tra toni e melodie, era stato scritto proprio in occasione del dominio azzurro ad Italia ’90 e quindi è tornato attuale per i bei momenti che la squadra del Mancio ha regalato. Pur essendo stato disputato nel 2021, il campionato europeo si sarebbe dovuto in realtà tenere lo scorso anno ma, a causa delle misure pandemiche, è stato posticipato, decretando il trionfo dell’Italia e dei nostri colori, quello di Donnarumma come Player of the Tournament e quello di Spinazzola che, prima dell’infortunio, si è aggiudicato più volte il trofeo Man of the match, ma soprattutto portando una ventata di freschezza e speranza dopo il difficile periodo che sta ancora vivendo la Nazione.

By | 2021-07-13T10:18:31+02:00 Luglio 12th, 2021|Cultura, Musica, Speciali|0 Comments

About the Author:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: