THOR II – contro l’invasione dell’oscurità

///THOR II – contro l’invasione dell’oscurità

THOR II – contro l’invasione dell’oscurità

Nostalgico e restio a voler accettare un destino già scritto, Thor (Chris Hemsworth) dovrà, nel secondo capitolo della sua personale serie di film, vedersela con Malekith (Christopher Eccleston) e con l’incombere del mondo oscuro sui nove regni. Una dura missione, quella narrata, in cui vedremo il protagonista, desideroso di proteggere anche la sua amata Jane (Natalie Portman), allearsi con il temibile fratellastro Loki (Tom Hiddleston), il quale, imprigionato dopo gli eventi di The Avengers e per nulla pentito, si metterà a disposizione del saggio dio del tuono conducendolo fuori da Asgard lungo vie segrete.

Apparentemente leale, il perfido carattere interpretato da Hiddleston nasconde una certa furbizia e un considerevole interesse, decidendo di aiutare il fratello forse perché ravvedutosi o forse per trarne beneficio, come lascerebbe pensare il finale. Dio dell’inganno e avido personaggio con la brama del potere, il personaggio di Loki darà specificazione sia alla vena umoristica della pellicola MCU accettando gli avvertimenti della squadra del fratello che a quella meramente vendicativa facendosi passare per il re degli dei presumibilmente per prendersi la gloria delle dichiarazioni del fratello in suo favore. Contrario alla missione per la conoscenza più approfondita della minaccia Aether, Odino (Anthony Hopkins) tenterà di distogliere il figlio dall’adempimento del compito prefissatosi ma dovrà presto ravvedersi anche in virtù del supporto scientifico della mortale interpretata dalla Portman. Braccata dalla letale creatura antagonista, la dottoressa Foster verrà condotta su Asgard e, incontrando il sapere del carattere interpretato da Hopkins, si mostrerà disposta a mettere a frutto i suoi studi sulla convergenza e sull’oscuro anche per liberarsene. Uscito il 20 Novembre del 2013 per la regia di Alan Taylor, Thor-the dark world, mettendo in luce la sussistenza tra terrestre e sovrannaturale, si arricchisce, oltre che della distribuzione Walt Disney, anche di una schiera corale di personaggi talvolta ironici, dalla frizzante Darcy (Kat Dennings) spalleggiata da Selvig (Stellan Skarsgård) e dal suo stagista, fino a Heimdall (Idris Helba) e i combattenti Hogun (Tadanobu Asano), Lady Sif (Jaimie Alexander) e Volstagg (Ray Stevenson) e Fandral (Zachary Levi).

By | 2020-05-25T23:38:44+02:00 Maggio 11th, 2020|Cinema, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio