ROCKY II – una grandiosa rivincita sul ring e con se stesso

///ROCKY II – una grandiosa rivincita sul ring e con se stesso

ROCKY II – una grandiosa rivincita sul ring e con se stesso

Secondo capitolo del franchise relativo alle imprese pugilistiche di Rocky Balboa (Sylvester Stallone), reduce dall’ottima prova contro il campione del mondo Apollo Creed (Carl Weathers), orgoglioso combattente intenzionato ad assicurarsi, dopo lo screditamento da parte del mondo dello Sport, la possibilità di confermare la sua vittoria contro il pugile italo –americano. 

Rassicurato dalla presenza di Mickey (Burgess Meredith) nel suo angolo e motivato dalla moglie Adriana (Talia Shire), lo Stallone italiano incrocerà nuovamente i guantoni con Apollo cambiando impostazione e modo di boxare, concentrando la potenza dei colpi sul braccio destro, tattica spiazzante e travolgente per il pugile interpretato da Weathers. Secondo maggior incasso del cinema nel 1979,il prodotto cinematografico si arricchisce della colonna sonora di Bill Conti, tornato dopo la nomination all’Oscar per la miglior canzone ottenuta nel 1977 con Gonna Fly Now, tema principale del film Rocky e dell’intera saga. Interprete, autore della sceneggiatura e questa volta anche regista, Sylvester Stallone definisce quella di Rocky come la storia della sua vita, riconoscendosi nel personaggio e testimoniando il desiderio di comunicare qualcosa anche alle generazioni future. Alla base della sceneggiatura, infatti, è possibile riconoscere le caratterizzazioni principali a cui ci aveva abituato il suo personaggio sin dallo scorso lungometraggio, il valore, quindi, dato a famiglia e amicizia, gratitudine e rispetto. Distribuito nelle sale cinematografiche italiane dal 14 settembre 1979, Rocky II ha ottenuto un elevato successo al botteghino sia a livello nazionale che mondiale, nonché due riconoscimenti per Miglior Film nei contesti del People’s Choice Awards e dell’American Movie Awards nel 1980.

By | 2018-11-18T16:47:33+01:00 Luglio 30th, 2018|Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio