LIVIN’ ON A PRAYER – probabilmente il brano più famoso dei Bon Jovi

///LIVIN’ ON A PRAYER – probabilmente il brano più famoso dei Bon Jovi

LIVIN’ ON A PRAYER – probabilmente il brano più famoso dei Bon Jovi

Da molti considerato il pezzo più significativo degli anni Ottanta, Livin’ on a prayer è da ritenersi uno dei manifesti della band dell’oggi cinquantottenne Jon Bon Jovi. All’anagrafe John Francis Bonjovi Jr., il brillante cantautore statunitense ha fondato – insieme ad Alec John Such, Richie Sambora, David Bryan e Tico Torres – il popolare gruppo rock dei Bon Jovi nel 1983. Prevalentemente assestata sull’hard rock dopo due cambi di formazione nel 1994 e nel 2014, la band è entrata a far parte della -Rock and Roll Hall of Fame- dal 2018 dopo l’ingresso precedente di Jon Bon Jovi e Richie Sambora nella -Songwriters Hall of Fame- come autori dal 2009.

Scritta da Jon Bon Jovi e Richie Sambora in collaborazione con Desmond Child, la canzone in oggetto fu estratta nell’ottobre del 1986 come secondo singolo del terzo album in studio del gruppo Slippery When Wet. Secondo pezzo del gruppo a raggiungere la vetta della -Billboard Hot 100- rimanendovi per quattro settimane, il brano vanta un contenuto prettamente interattivo e coinvolgente, dettami, questi, stabili nell’attività musicale e performativa del gruppo, onorato, tra l’altro, con un ‘Award of Merit’[1] in occasione degli American Music Awards del 2004. Celebrata anche dal contenuto youtube del Dicembre 2012 al Madison Square Garden, la potenza struggente della canzone verte attorno ad un genere polivalente circa il contatto tra l’hard rock e l’hair metal, un connubio, questo, grazie a cui i Bon Jovi sono riusciti a sfondare in modo definitivo nel Mondo della musica pop e rock[2]. Caratterizzata da un acuto valore vocale e da un peculiare impianto strumentale tra ritmo e melodia suon di riff di chitarra e basso, la celebre hit del 1987 è tornata, di recente e grazie ad un video virale, a far capolino nella classifica di Billboard piazzandosi – a 26 anni dall’uscita – in venticinquesima posizione e al quinto posto della classifica che monitora i brani in streaming con oltre cinque milioni di ascolti negli USA[3]. Avvalorata ancora di più da una corrispondenza esecutiva, l’interpretazione del pezzo sul palco dell’arena newyorkese del Madison racconta di un’attenzione alla cura degli arrangiamenti e della performance, il tutto costruito attorno alla preminenza vocale di Jon Bon Jovi e controbilanciato anche dal ritmo ferreo della batteria, uno spettacolo garantito dalla presenza sul palco degli ispiratori del programma televisivo MTV Unplugged e compagni.


[1] Premio di Merito

[2] Cfr Wikipedia

[3] Novembre 2013: Dati raccolti da Nielsen e riportati su Rockol (https://www.rockol.it/news-554523/living-on-a-prayer-bon-jovi-classifica-video-virale)

By | 2020-03-13T16:15:52+01:00 Marzo 2nd, 2020|Musica, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio