IL SUONO DELLA DOMENICA – un orizzonte di grande speranza in blues

///IL SUONO DELLA DOMENICA – un orizzonte di grande speranza in blues

IL SUONO DELLA DOMENICA – un orizzonte di grande speranza in blues

Estremamente identificativo della personalità e del carattere del cantautore reggiano, il singolo arriva come l’ultimo tra quelli estratti dell’album Cocabeck di cui diventa, in virtù dell’impronta tematica lungo l’interesse del musicista – come apertamente dichiarato anche nell’ultimo lavoro discografico D.O.C. – per le origini della persona e della terra, il manifesto concettualmente più rappresentativo. Pubblicato il 2 Dicembre 2011 dall’etichetta discografica Polydor, il brano si inserisce nella tradizione della musica italiana pop di tipo naturalistico e storicistico, spiccando per la profondità degli elementi su cui si basa l’intera narrazione della giornata in campagna vissuta da Sugar.

Protagonista anche della diretta di ieri su Instagram prendendo parte al significativo progetto di risposta allo stato attuale delle cose #iosuonodacasa, il musicista emiliano si è esibito proprio nel pezzo in oggetto attraverso l’ausilio alternato di piano e chitarra. Ambientato – a ridosso della fotografia di una giornata dall’alba al tramonto – in un paesino fittizio della Pianura Padana, il brano lascia risplendere la bellezza della natura e il risalto dell’appartenenza al proprio luogo di origine, dando una risposta anche all’ansia ipertecnologica dei nostri tempi fungendo da ritratto per l’importanza dei valori. Suggestiva canzone dichiaratamente a tema con la necessità di ritrovare quell’apprezzamento naturale e talvolta primitivo, il brano si rende affresco della inutilità di recarsi lontano per trovare benessere, talvolta nascosto proprio nelle cose a noi più vicine.  Eseguita dal vivo, oltre che in occasione del Cocabeck World Tour, anche durante il Concerto per l’Emilia, il brano è stato dedicato, durante il Black Cat World Tour, alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016. Prodotto da Don Was e Zucchero stesso, il singolo del bluesman italiano di Reggio Emilia ha ottenuto anche un grande successo internazionale, anche grazie ad una versione inglese con testo di Bono, rispondente al titolo Someone Else’s Tears e una francese con testo di Patrick Fiori con il titolo L’echo des dimanches, interpretata dall’autore francofono in duetto con Zucchero.

By | 2020-03-15T22:58:06+01:00 Marzo 15th, 2020|Musica, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio