HITSTORY – la quinta raccolta di Gianna Nannini

///HITSTORY – la quinta raccolta di Gianna Nannini

HITSTORY – la quinta raccolta di Gianna Nannini

Accompagnata alla partecipazione della cantautrice alla quinta edizione del Medimex[1], l’uscita del viaggio nella musica dell’artista senese, inizialmente fissata per il 6 Novembre 2015, risale – con una settimana di anticipo – al 30 Ottobre, data in cui il double/triple disc venne ufficialmente presentato nel corso dell’evento del barese[2]. Pubblicato anche in un’edizione deluxe con 1 CD in aggiunta ai 2 della standard, l’intenso lavoro discografico vanta la firma di Will Malone, coproduttore della raccolta insieme alla Nannini, la quale predispone un viaggio tanto personale quanto collettivo nella sua musica rock e nel suo stile.

Includendo, nella release deluxe, anche brani rielaborati come Lontano dagli occhi di Sergio Endrigo, Sergio Bardotti e L. Enriquez, Dio è morto di Guccini e L’immensità di Don Backy, Mariano e Mogol, la raccolta si presenta come un viaggio quarantennale nella musica rock ma non solo, in cui trovano spazio anche i sei inediti, tra cui Vita nuova, Tears, Amica Mia, una cover di Ciao amore ciao[3] e le rivisitazioni di Amandoti[4] e Un’estate italiana[5]. Strutturato sulla base di diversi retroscena significativi come quello sull’origine dell’altro inedito Mama, il disco restituisce la matrice di un lavoro quarantennale, dal 1975, anno in cui la musicista si trasferisce da Siena a Milano, al 2015,  anno della tournée Hitalia.Rocks, l’ultima prima dell’Hitstory Tour 2016-2017 (qui il racconto di un estratto della tappa del 14/05/16 a Verona) con cui ha celebrato i primi quarant’anni di carriera nel 2016. Ad affiancarsi al raffinato lavoro compositivo e strumentale dell’album in oggetto, la capillarità della voce marcata della cantante, unitamente alla potenza dei testi e ad una presenza scenica trascritta nelle intenzioni di assestare il prodotto in ottica live, in qualità di una delle più pregiate voci femminili del rock italiano, le cui attitudini esecutive rispecchiano l’energia e la grinta di un modo di essere nel far musica.


[1] Salone dell’Innovazione Musicale e si tiene presso la Fiera del Levante a Bari. È una fra le più importanti fiere italiane nel campo della musica e ospita centocinquanta stand dei rappresentanti dell’industria musicale. Le sue controparti italiane sono rappresentate dal FIM (acronimo di Fiera Internazionale della Musica) che si tiene a maggio alla Fiera di Genova e dal Music Italy Show che si tiene a giugno alla Fiera di Bologna

[2] 29/10/15 – 31/10/15 – cfr Rockit

[3] Canzone scritta da Luigi Tenco ed interpretata dallo stesso autore e da Dalida in due versioni differenti

[4] Brano scritto da Giovanni Lindo Ferretti (ex CCP Fedeli alla linea) per Epica etica etnica pathos del 1990, di cui la Nannini fece già una prima cover per l’album Perle del 2004

[5] Brano composto da Giorgio Moreder con testo di Tom Whitlock per i Mondiali di Calcio del 1990, la cui edizione italiana è stata curata da Edoardo Bennato e Gianna Nannini

By | 2020-04-22T02:27:43+02:00 Aprile 21st, 2020|Musica, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio