TSUNAMI – il nuovo singolo di Annalisa

///TSUNAMI – il nuovo singolo di Annalisa

TSUNAMI – il nuovo singolo di Annalisa

Arriva oggi, dopo una trepidante attesa social, il nuovo singolo della musicista ligure, pubblicato come quarto estratto del suo nuovo lavoro discografico -Nuda-, disco che si preannuncia denso di stile e colmo di originalità artistica. Atteso per il 18 Settembre, il settimo album in studio della cantautrice del savonese[1] era già stato anticipato dalla release di Vento sulla luna del 29 Novembre dello scorso anno e quella di Houseparty, travolgente “ballad” con cui la musicista ha di recente infiammato il palco di Battiti Live 2020 a Otranto. Queste sono soltanto due delle uscite che hanno già reso musicalmente brillante il 2020 di Annalisa, segnato – tra leggerezza e riflessione – anche dalla release di Graffiti del 25 Agosto, accompagnata da un superbo visual art video disponibile dal 24 Agosto 2020 (qui il link) su Youtube.

Pezzo caratterizzato da cura, attenzione e intensità, il brano in oggetto è disponibile da oggi su Spotify e in rotazione sulle radio, diventando lo specchio di ciò che sarà l’album di inediti in prossima uscita, un discorso emotivo e delicato con cui render l’idea di una culla in cui rifugiare le ambizioni e i desideri per il futuro. Scritto insieme ad Alessandro Reina e Davide Simonetta, Tsunami fornisce – in un certo senso – il disegno malinconico di “un’estate che ci ha cambiato” (cit.) e dell’ansia provata dinnanzi alla possibilità di agire. Bilanciato dall’accuratezza delle melodie, il testo del brano risplende nell’immaginario comune dell’amore e della necessità di viversi, particolarità che finiscono per affrescare l’inedita veste della stagione in corso. con i suoi effetti decantati a suon di pop e frequenti marcature più decise e attinenti al rock del background[2] dell’artista, rintracciabili anche nei ritmi dei singoli precedenti, a definire la portata di un progetto maturo e significativo nel far musica con stile e pacatezza. Venuto fuori da “frasi che continuavano a ronzare nella testa della musicista senza lasciarla dormire” (cfr testimonianza dell’autrice su WIKIPEDIA), il testo del brano uscito per la Warner Music Italy altro non è che la messa su carta delle emozioni coadiuvate nell’intimità dall’artista e verosimilmente estensibili in relazione ai sentimenti di desolazione, malinconia e soprattutto amore, presentandosi come un fulcro di emozioni in un vortice o tsunami multiforme di vita ed esperienza.


[1] Annalisa Scarrone è nata il 5 Agosto del 1985 a Savona

[2] Fino al 2008 è stata autrice e frontwoman del gruppo rock le Noire

By | 2020-09-18T18:32:29+02:00 Settembre 4th, 2020|Musica, News|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio