SHERLOCK HOLMES II – Golden Trailer Award per Miglior spot TV d’azione

/, TV/SHERLOCK HOLMES II – Golden Trailer Award per Miglior spot TV d’azione

SHERLOCK HOLMES II – Golden Trailer Award per Miglior spot TV d’azione

In onda nella prima serata Mediaset di ieri, la seconda pellicola firmata da Guy Ritchie sulle avventure del leggendario investigatore di Scotland Yard delinea una narrazione maggiormente romanzata rispetto al primo capitolo, aprendosi con la voce narrante di Watson (Jude Law) sulle idee di Sherlock in merito ai ferri corti tra Francia e Germania, inevitabilmente “pronte ad azzannarsi” (cit.). Soggetto del lungometraggio uscito in sala il 16 dicembre 2011, la disputa intellettuale tra il protagonista interpretato da Robert Downey Jr. e il suo acerrimo rivale di concetto James Moriarty (Jared Harris), professore universitario intento a pianificare atti criminali in merito alla situazione in atto.

Criminale folle e di pari ingegno a quello di Holmes, il distinto docente farà affidamento su perspicacia e collegialità prima di sferrare i colpi in un duello ad armi pari con il protagonista, il quale conferma una natura di calcolatore di mosse ed effetti dei duelli prima concettuali e poi fisici. Tornata nel ruolo di Irene Adler, Rachel McAdams interpreta l’inizialmente complice inconsapevole di Moriarty, finendo per schierarsi dalla parte di Holmes, vittima – in un certo senso – del fascino della donna e dell’ambizione di controllo. Allestiti secondo un impianto teatrale, gli avvenimenti del film traggono sviluppo nel contesto dell’addio al celibato di Watson nella travolgente notte antecedente al suo matrimonio con Mary (Kelly Reily). Alla base del film – come accadeva anche nel prequel – numerosi rompicapo e intrighi, qui portati all’eccesso anche in occasione dell’incontro tra Holmes e Madame Simsah (Noomi Rapace), cartomante legata – in qualche modo – alle indagini su Moriarty, il quale avrebbe aizzato l’irriconoscibile fratello della donna contro una nazione alleata per scatenare una guerra. Influenzato dal racconto L’ultima avventura di Arthur Conan Dyle, padre del personaggio del loquace investigatore, il film mette in evidenza la spiccata capacità deduttiva di Sherlock Holmes allestendo il racconto nell’ottica di un mix cinematografico di giallo, crime, azione e avventura, il tutto supportato da musiche di buon gusto e identificative del tema investigativo.

By | 2019-02-02T12:10:39+02:00 Febbraio 2nd, 2019|Cinema, TV|0 Comments

About the Author:

Avatar