OVER THE TOP – la naturale complicità tra padre e figlio

///OVER THE TOP – la naturale complicità tra padre e figlio

OVER THE TOP – la naturale complicità tra padre e figlio

Strutturato sulla descrizione dell’intensità del rapporto tra padre e figlio, il lungometraggio di Menahem Golan pone di fronte l’esperienza di Lincoln Hawk (Sylvester Stallone) e l’ingenuità di Michael (David Mendenhall), un figlio in netto contrasto – almeno inizialmente – con il padre a causa di false verità assorbite negli anni.

Affidato alla madre Christina Hawk (Susan Blakely) e plagiato dal nonno Jason Cutler (Robert Loggia), il giovane interprete riversa l’angoscia dell’abbandono tutta sul carattere interpretato da Stallone, allontanatosi – in realtà – a causa delle pressioni del suocero. Desiderosa di garantire al figlio un degno futuro anche con il padre, Christina rivela fragilità e buon senso in relazione al suo stato di salute, motivazione per la quale sembra mirare al riavvicinamento di figlio e marito. Protagonisti di un road movie costruito a bordo di un camion, i due caratteri andranno incontro alla scoperta di loro stessi, assorbendo il tema di un reciproco incontro ed entrata in relazione. Un viaggio rivelatosi – essenzialmente – occasione di contatto e apprendimento di lezioni di vita  sull’assunzione della responsabilità e dei valori di coraggio, consapevolezza, a fronte di  – proprio come da desiderio della donna – una ritrovata unione. Arrivato nelle sale cinematografiche italiane il 20 Febbraio 1987, il prodotto cinematografico, corredato di una significativa colonna sonora e sviluppato nel contesto di un torneo di braccio di ferro, spicca per l’intensità nella ricostruzione del rapporto padre/figlio a fronte della naturalezza di relazione e supporto reciproco.

By | 2018-11-17T15:49:34+01:00 Settembre 10th, 2018|Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio