FUGA DAL NATALE – una differente visione delle festività

//FUGA DAL NATALE – una differente visione delle festività

FUGA DAL NATALE – una differente visione delle festività

Andata in onda nella prima serata del 28 Dicembre su TV8, la commedia di Joe Roth, tratta dall’omonimo romanzo di John Grisham e uscita il 5 gennaio del 2003 in sala, si sviluppa lungo un rivoluzionario ideale relativo ad uno sguardo diverso sui modi comunitari di trascorrere le festività natalizie a fronte dell’ambizione a sottrarsi alle consuetudini del periodo. Protagonisti della storia, i coniugi Krank avrebbero deciso di prendere in mano l’occasione di passare il Natale al caldo e partire per una crociera nei Caraibi, prendendosi una pausa dagli obblighi della comunità guidata da Vic Fromheyer (Dan Akyroyd) e facendo a meno del solito albero e di tutto il resto.

Convinta la moglie Nora (Jamie Lee Curtis) e preparatosi per l’avventura alla volta dei Caraibi, Luther (Tim Allen) sarebbe pronto per partire e lasciarsi le preoccupazioni dei preparativi natalizi alle spalle se non fosse per il richiamo alla famiglia in vista dell’imminente visita della figlia Blair (Julie Gonzalo) e del suo futuro marito Enrique (René Lavan). Sarà così che, non avendo pensato né alle decorazioni e né agli addobbi, i due dovranno compiere una corsa contro il tempo per non tradire i ricordi della ragazza in merito alla classica festa natalizia del quartiere, organizzata all’ultimo momento grazie all’aiuto degli altri risiedenti su quella strada di Chicago, aspetto descrittivo, questo, del senso primario del film, la cooperazione nell’ottica della visione natalizia e del conseguente valore dell’unione familiare. Inizialmente sedotto dalla visione quasi paradisiaca di uno spot per navi da crociera e provato dalla volontà di evadere, il carattere interpretato da Allen caratterizza il suo personaggio di sentimenti e disponibilità verso il prossimo, aspetto, questo, manifestato nell’avvicinamento ai meno fortunati dirimpettai, assegnando al prodotto cinematografico, corredato di caratteristici colori e ambientazioni a tema, l’ulteriore valore della necessità di comprensione.

By | 2018-12-30T17:29:57+00:00 Dicembre 30th, 2018|Cinema|0 Comments

About the Author: