BLACK PANTHER – il primo cinecomic della storia con tre Oscar

//BLACK PANTHER – il primo cinecomic della storia con tre Oscar

BLACK PANTHER – il primo cinecomic della storia con tre Oscar

Prima produzione targata Marvel Studios candidata per l’Oscar a miglior film, il lungometraggio in oggetto si rivela quale manifesto della cultura pop rispondendo – da certi punti di vista – al dominio del black power nel mondo dell’arte. Avvalorato dalla conquista delle statuette per la colonna sonora, per la scenografia e per i costumi, Black Panther si sviluppa lungo la storia del sovrano wakandiano T’Challa (Chadwick Boseman), salito al trono dopo la morte di T’Chaka (John Kani) ereditandone anche il ruolo di difensore del regno nei panni del personaggio creato da Jack Kirby e dal compianto sceneggiatore presente in un cameo Stan Lee.

Costretto a far i conti con le ingenti minacce e i tentativi di infiltrazione nell’ipetecnologico regno del Wakanda, il carattere interpretato da Boseman potrà far affidamento sulla lealtà della sorella Shuri (Letitia Wright) e di Nakia (Lupita Nyong’o) nel fronteggiare Erik Killmonger (Michael B. Jordan), intruso che – in realtà – sembrerebbe provenire da un passato condiviso con il protagonista. Venuto per spodestare il re dal trono e impossessarsi del comando, Killmonger fornisce l’immagine aggressiva di un uomo disposto a tutto, nonché la natura vendicativa di un combattente provato da un ingente rimorso. Questa la particolarità maggiormente in luce nell’animo avverso dell’antagonista interpretato da Jordan, la brama di potere e vendetta con cui dovrà scontrarsi l’animo pacifico di T’Challa trovando anche l’inaspettato appoggio di M’Baku (Whinston Duke) e dei Jabari. Alla base del lungometraggio il desiderio del nuovo sovrano di far conoscere il Wakanda al Mondo mettendone i mezzi curativi e assistenziali al servizio della popolazione, inaugurando così una nuova primavera per il prestigioso regno tenuto precedentemente nascosto per istinto di protezione. A contorno del prodotto una suggestiva colonna sonora epocale, idonea a tracciare il filo conduttore del film sulla suspense, tematica arricchita ulteriormente dalle scenografie e dagli effetti cinematografici concernenti la location e i costumi stessi dei personaggi in un mix tra tradizione e novità. Diretto da Ryan Coogler, il diciottesimo film Marvel si pone in ottica rivoluzionaria del genere del cinecomic per ambientazioni maggiormente surreali e innovazione interpretativa di un cast multietnico.

By | 2019-02-27T17:05:41+01:00 Febbraio 26th, 2019|Cinema|0 Comments

About the Author:

Avatar