BATMAN & ROBIN – George Clooney nel quarto atto della saga avviata nel 1989

///BATMAN & ROBIN – George Clooney nel quarto atto della saga avviata nel 1989

BATMAN & ROBIN – George Clooney nel quarto atto della saga avviata nel 1989

Epilogo della dilogia di film su Batman diretti da Joel Schumacher e film conclusivo della prima trattazione cinematografica dell’uomo pipistrello, il cinecomic interpretato dal divo di Pretty Woman (cfr.) presenta alcuni elementi degni di nota anche a livello narrativo, tra cui il raffronto interazionale con la fiducia da parte di Batman (George Clooney) e Robin (Chris O’Donnell), possibile chiave di lettura, questa, della storia di evoluzione della lotta contro il crimine a Gotham.

A turbare la tranquillità comune e la pace saranno due nuovi nemici, il primo, uno scienziato avido e gelido ma in fondo anche giusto nel profondo, interpretato da Arnold Schwartzenegger e la seconda, dottoressa di discipline naturali, intenta a proteggere la Terra dall’avanguardia dei tempi. Apparentemente mossi da finalità umanitarie, Mr. Freeze (Arnold Schwartzenegger) e Poison Ivy (Uma Thurman) saranno, invece, artefici del caos e si muoveranno lungo metodi poco ortodossi e fondamentalmente distruttivi, entrambi mossi dal desiderio di vendetta contro la società. Per attuare i loro piani, però, dovranno far i conti con i due difensori di Gotham che, dopo aver attraversato una fase di incomprensione, troveranno un’alleata in Barbara (Alicia Silverstone), la nipote di Alfred (Michael Gough) che non tarderà a vestire i panni di Batgirl. Preoccupati per la salute del fedele maggiordomo, i tre si stringeranno in un’alleanza volta a perseguire il bene comune, ristabilendo l’ordine e provvedendo, inoltre, al loro stato d’ansia grazie ad un nemico rivelatosi nell’integrità della sua professione. Ispirato ai fumetti DC Comics e molto romanzato, il racconto che prende piede nel film non è altro che l’identificazione personale e interattiva tra i personaggi, fotografando l’eroe Batman come “un modo per contrastare il caos” (cit.) e Robin come un alleato talvolta arrogante ma comunque alla ricerca di una maggior considerazione, dando spazio anche alla definizione del progresso e al desiderio di agire rivestito da Batgirl, il tutto, però, in un tracciato poco chiaro ma al tempo stesso avvincente, anche in riferimento ad una efficace e significativa colonna sonora.

By | 2020-07-14T13:30:53+02:00 Luglio 13th, 2020|Cinema, Recensioni|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio