BIKER BOYZ – XV anniversario in sella

//BIKER BOYZ – XV anniversario in sella

BIKER BOYZ – XV anniversario in sella

Strutturata sul culto dei motoveicoli, la pellicola di Reggie Rock Bytherwood si sviluppa – come accadeva in The fast and the furious del 2001 – attorno al mondo delle gare clandestine ad alta velocità, incentrando il soggetto, però, sui bolidi a due ruote. Arrivato nelle sale cinematografiche italiane il 1 Agosto 2003, Biker Boyz prende slancio dalla scansione delle figure degli interpreti principali, caratterizzati da atteggiamenti talvolta rudi e dal tipico linguaggio della strada, intesa come luogo di sfogo di ambizioni e passioni personali.

Sconvolto dalla morte del padre, Kid (Derek Luke) decide di assoldare Primo (Rick Gonzalez) e Stuntman (Brendan Fehr) e metter su un gruppo di bikers. Alla guida dei Biker Boyz, lo spregiudicato ragazzo si imbatterà nel carattere di Smoke (Laurence Fishburne), leader del leggendario club motociclistico afroamericano della zona e carismatico Re delle strade della California. Intenzionato a spodestare l’uomo dal trono, il giovane Kid dovrà affrontare sfide ai limiti dell’immaginazione e toccare velocità impossibili cimentandosi in una serie di corse clandestine. Costruito a livello scenografico in modo molto simile al sopracitato film di Rob Coehn – come è possibile notare già nella scena dell’adunata iniziale – il lungometraggio spicca per un velato rapporto genitoriale e per il senso di rispetto tra i bikers. Sullo sfondo del prodotto cinematografico l’esaltazione della natura di racer e un tripudio di superbike, sottolineato dalla sfilata della Suzuki GSX – R Hayabusa di Smoke, della Suzuki GSX – R 750 di Kid e della Ducati 996R di Primo, tra le altre, a ricalcare il livello tematico del film, la pluralità, quindi, dei bolidi conduttori di adrenalina, elemento centrale nel film di Bytherwood.

By |2018-08-16T14:37:01+00:00agosto 1st, 2018|Cinema|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio

Leave A Comment