SCONNESSI – l’importanza della comunicazione diretta e interpersonale

//SCONNESSI – l’importanza della comunicazione diretta e interpersonale

SCONNESSI – l’importanza della comunicazione diretta e interpersonale

Distribuito da Vision Distribution e uscito in sala il 22 febbraio 2018 per la regia di Christian Marazziti, il lungometraggio affronta la tematica attuale della patologia per eccellenza del terzo millennio, la nomofobia, svelandone lo stato conseguente alla perdita di connessione. Nell’impossibilità di postare e condividere contenuti, i protagonisti della pellicola dovranno far i conti con il distacco dalla realtà e l’impoverimento dei rapporti umani, situazioni createsi con l’utilizzo poco sano del social networking.

Riuniti sotto lo stesso tetto nella casa paterna di Ettore (Fabrizio Bentivoglio) e della compagna Margherita (Carolina Crescentini), Achille (Ricky Memphis), Claudio (Eugenio Franceschini), Tea (Giulia Elettra Goretti), Giulio (Lorenzo Zurzolo) e Stella (Benedetta Porcaroli), si ritrovano privi di campo e rete sui dispositivi. Costretti a trascorrere un weekend in modalità off – line tra le meraviglie naturali delle montagne del Trentino, avranno l’opportunità di costruire un rapporto reale e confrontarsi sul tema della vita, esattamente come da volontà del capofamiglia interpretato da Bentivoglio, qui patriarca colto e voce della necessità di un nuovo accostamento al reale. Dovendo rinunciare alla possibilità di realizzare il sogno della sua vita, accaparrarsi una Ferrari all’asta, Achille, supportato da Olga (Antonia Liskova), potrà prendersi cura del fratellastro bipolare Palmiro (Stefano Fresi), rivelandosi carattere simbolo del punto di rottura netta con la sfera virtuale. Spiazzando le usuali tematiche della commedia italiana, il lungometraggio di Marazziti giunge ad un punto focale dell’era moderna, quello della consuetudine ad una costante relazione virtuale con il prossimo, inducendo – se vogliamo – ad una riflessione sull’importanza di vivere e costruire la realtà.

By |2018-06-10T00:36:17+00:00giugno 9th, 2018|Cinema|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio

Leave A Comment