INSURGENT – minaccia, fuga e rivoluzione delle precedenti condizioni

//INSURGENT – minaccia, fuga e rivoluzione delle precedenti condizioni

INSURGENT – minaccia, fuga e rivoluzione delle precedenti condizioni

Ambientato in un futuro distopico post – apocalittico, l’adattamento cinematografico del romanzo omonimo di Veronica Roth del 2013, andato in onda nella prima serata del 7 Giugno 2018, si configura come sequel del film di Neil Burger dal titolo Divergent (2014) e va ad inserirsi all’interno del genere cinematografico fantascientifico, denotando, inoltre, il gusto del regista per la tematica thriller.

Arrivato in Italia il 19 Marzo del 2015 per la regia del tedesco Robert Schwentke, il secondo capitolo della Divergent Series sviluppa la narrazione a partire dalla fuga di Tris (Shailene Woodley), Quattro (Theo James), Peter (Miles Teller) e Caleb (Ansel Elgort), allertati dalla caccia nei confronti della divergente pura ad opera di Jeanine (Kate Winslet), leader di una fazione avversa. Ritenuti responsabili dello sterminio degli Abneganti e rifugiatisi presso i Pacifici sotto la protezione di Johanna (Octavia Spencer), i caratteri dovranno misurare le loro abilità e proteggere la divergente protagonista del lungometraggio, la sola – a quanto sembrerebbe – in grado di aprire la misteriosa scatola nelle mani degli Eruditi dopo il superamento di cinque prove di astuzia, forza e coraggio. Contenente un messaggio importante, il manufatto potrebbe aprire le porte ad un nuovo indirizzo circa la divisione della società in fazioni, portando, invece, ad un sorprendente epilogo che rimetterà tutto in discussione. Elemento significativo del carattere di Tris quello del sacrifico, compiuto al momento della resa al fine di tutelare il proprio popolo e fermare l’ondata suicida scatenata da un dispositivo impiantato nella sua fazione. Tra le particolarità in luce nel film la studiata e brillante interpretazione del cast, a partire da quella del personaggio chiave di Peter. Denotando la libertà di interpretazione e una notevole sicurezza di Teller davanti la macchina da presa, il ruolo di Peter diventa punto cardine della sceneggiatura, da presunto traditore schieratosi al nemico a risolutore dell’intreccio per una rivolta dei suoi ex compagni nei confronti dell’antagonista interpretata dal premio Oscar Kate Winslet.

By |2018-06-08T19:55:03+00:00giugno 8th, 2018|Cinema|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio

Leave A Comment