SHOW DOGS – Giampaolo Morelli racconta l’entrata in scena del suo Max

/, cinema/SHOW DOGS – Giampaolo Morelli racconta l’entrata in scena del suo Max

SHOW DOGS – Giampaolo Morelli racconta l’entrata in scena del suo Max

Si è tenuta ieri, lunedì 7 Maggio, presso la Casa del Cinema di Villa Borghese la conferenza stampa di presentazione del film di Raja Gosnell Show Dogs – entriamo in scena. Presenti in sala l’attore Giampaolo Morelli, voce di Max, il direttore generale della Eagle Pictures Roberto Proia e Massimiliano Alto, direttore del doppiaggio del film.

Segnalando la nobiltà del prodotto cinematografico, addetti ai lavori e cast hanno sposato la causa del progetto animalista, devolvendo il ricavato all’OIPA, organizzazione internazionale protezione animali. 26 i talent che hanno prestato la loro voce ai protagonisti, mettendosi a disposizione della produzione per un lavoro caratterizzato da prevedibili difficoltà tecniche, a dimostrazione del valore umano degli artisti intervenuti. Brillante anche l’accostamento della vocalità alla mimica canina, come accade nel caso del protagonista Max affiancato dalla voce personalizzata e cadenzata di Giampaolo Morelli, il quale, cogliendo la sfida di recitare facendo uso della sola voce, sostiene di essersi divertito molto nella caratterizzazione napoletana del rottweiler a partire dal doppiaggio originale del rapper Ludacris. Mostrandosi dediti all’apprendimento di questa particolare forma di recitazione, – dichiara Massimiliano Alto – tutti gli artisti sono riusciti a gestire il loro tempo e i loro impegni per partecipare al progetto e dare il proprio contributo. Tema di fondo della produzione sottolineato anche in sede di conferenza dai presenti la capacità di imparare a fidarsi degli altri, come accade al rottweiler protagonista, il quale scoprirà il valore dell’amicizia e della condivisione, andando incontro ad una trasformazione da cane isolato a damerino da palcoscenico.

 

By | 2018-05-08T13:42:59+00:00 maggio 8th, 2018|attività stampa, cinema|0 Comments

About the Author:

Federico Di Massimantonio

Leave A Comment